scopri di più

chihoi

Chihoi Lee è nato nel 1977 a Hong Kong, è un esponente di spicco del fumetto contemporaneo cinese e fondatore del collettivo/rivista “Springroll”, diventato un vero e proprio fenomeno di culto nella capitale. Esordisce nel 1997 con The writer e parallelamente con scritti e illustrazioni apparsi su molte testate cinesi, tra le quali la rivista “Cockroach” e i quotidiani “Singpao News” e “East touch”, e da quel momento realizza storie a fumetti per numerose riviste internazionali tra cui “Orang” in Germania, “Canicola” in Italia, “Sea” in Svizzera, “Stereoscomic” in Francia, “Sai Comics” in Corea, “Spoutnik” in Canada. Oltre a The Writer, ha all’attivo altri libri tra i quali: The Writer and Her Story, Piece of Mind, Still Life. Riesce incredibilmente a mescolare la lezione europea con la tradizione manga attraverso storie surreali e poetiche, unendo la sua attività di disegnatore a quella di insegnante di fumetto e arti visive e di giornalista per “Mingpao”, uno dei più quotati quotidiani di Hong Kong, proponendo tra le altre cose articoli e recensioni che introducano il fumetto europeo ai propri connazionali.

scopri di più

Chihoi

Chihoi Lee è nato nel 1977 a Hong Kong, è un esponente di spicco del fumetto contemporaneo cinese e fondatore del collettivo/rivista “Springroll”, diventato un vero e proprio fenomeno di culto nella capitale. Esordisce nel 1997 con The writer e parallelamente con scritti e illustrazioni apparsi su molte testate cinesi, tra le quali la rivista “Cockroach” e i quotidiani “Singpao News” e “East touch”, e da quel momento realizza storie a fumetti per numerose riviste internazionali tra cui “Orang” in Germania, “Canicola” in Italia, “Sea” in Svizzera, “Stereoscomic” in Francia, “Sai Comics” in Corea, “Spoutnik” in Canada. Oltre a The Writer, ha all’attivo altri libri tra i quali: The Writer and Her Story, Piece of Mind, Still Life. Riesce incredibilmente a mescolare la lezione europea con la tradizione manga attraverso storie surreali e poetiche, unendo la sua attività di disegnatore a quella di insegnante di fumetto e arti visive e di giornalista per “Mingpao”, uno dei più quotati quotidiani di Hong Kong, proponendo tra le altre cose articoli e recensioni che introducano il fumetto europeo ai propri connazionali.