Yoshiharu Tsuge

l’uomo senza talento

19,00

 

224 pagine in b/n
15×21, 2017
italiano,19 euro
collana jason molina
isbn 9788899524128

 
leggi il PDF d’anteprima

COD: tsuge Categorie: , ,

Descrizione

Le storie di Tsuge rappresentano il culmine letterario della narrativa a fumetti.

Chris Ware

 

L’uomo senza talento (1986) si pone come opera cruciale per il manga moderno mescolando realismo a squarci lirici. Il libro racconta la vita di un uomo incapace di provvedere alla sua famiglia, un sognatore i cui progetti finiscono sempre per scontrarsi con la dura realtà. Il romanzo è il canto del cigno della carriera di Tsuge che ritiratosi dalle scene nel 1987 è diventato figura di culto in Giappone e nel resto del mondo.

 

L'uomo Senza1
L'uomo Senza1c
L'uomo Senza1b
L'uomo Senza1a

 

L’uomo senza talento diviene epopea di un microcosmo di personaggi indimenticabili che hanno fatto della “conquista dell’inutile” il cuore pulsante di un talento e di un sentire\raccontare altro. L’uomo senza talento è un fumetto dominato da un tratto tanto minimale quanto estremamente dettagliato dove a forgiare la narrazione sono i silenzi, che scandiscono il ritmo che lega le parole alla precisione di un segno in costante negoziazione con il vuoto\pieno della pagina bianca, segno che arriva ad elevare il realismo verso forme di pura astrazione.
Francesco Giai Via
(Doppiozero)

L’atteso sbarco in Italia di uno dei maestri giapponesi, un titolo definitivo del genere gekiga. Le vicende quotidiane, la miseria e le insicurezze sono raccontate con gelida precisione: nulla è fuori posto, tutto è credibile, tridimensionale. Un algido capolavoro.
Pietro Minto
(Rolling Stone)

Yoshiharu Tsuge non ha certo bisogno di parallelismi nobilitanti, (stiamo parlando di uno dei 2, 3 autori più grandi del fumettomondo, dopotutto) il suo leggendario isolamento autoimposto non può non ricordare JD Salinger, e a me certe scene, tematiche, il tono serio, distaccato, compassionevole ricorda a volte Michelangelo Antonioni.
Paolo Bacilieri
( Fumettologica)

Un fumettista così schivo da ritirarsi dal palcoscenico del mondo con un’opera in cui un fumettista schivo si ritira dal palcoscenico del mondo: un riferimento realistico così forte che necessitava di essere calmierato dall’irrealtà. Questo è L’uomo senza talento e questo è il debutto tardivo di Yoshiharu Tsuge in Italia, ma meglio tardi che mai. Benvenuto, maestro.
Marco Pasquini
(Dimensione Fumetto)

 

mfuhl4 - lxe56d - mmk69x - 0bxah2 - 2gb6i6 - ylk4do - m92yy3 - enytwf