andrea bruno

cinema zenit 2

16,00

 

32 pagine in b/n
30×42, 2015
italiano/inglese, 16 euro
collana sudaca
isbn 9788899524012
 
leggi il PDF d’anteprima

COD: cz2 Categorie: ,

Descrizione

Bruno, raggranellando frammenti di immaginario letterario e di angosce ataviche, politiche, li miscela in un coerente sfondo fantastico…

Fabio Donalisio (Blow up)

 

Dopo il primo volume di grande formato, torniamo con Andrea Bruno nel cuore proibito della città vecchia. Chi sono gli “dei” che vivono nella vecchia sala del Cinema Zenit? E che genere di film vi si proiettano? È davvero questo il posto in cui ha luogo l’unica resistenza ancora possibile? Anna, giovane straniera in cerca di risposte sul suo passato, dovrà oltrepassare una soglia che si apre verso un mondo sconosciuto. La attende un salto nel buio, ben più pauroso di quelli spiccati dall’alto dei pali.

 

Cz21
Cz22
Cz23
Cz24

 

Il secondo episodio di un potente trittico, un limbo nero dove si trovano personaggi perduti da tragedia greca. Bruno squarcia ed esplora le tenebre come David Lynch di Inland Empire.
Francesco Boille
(Internazionale)

Cinema Zenit è strepitoso, e il formato gigantesco gli dà tutto il respiro necessario. Le immagini sono potentissime, dei monumenti che vanno dritti allo stomaco e la storia è raccontata esplorando al meglio le possibilità del fumetto. Pochi autori sono riconoscibili come Andrea Bruno, che si è creato una tecnica e poetica che sono solo sue.
Nicola Galli Laforest
(Hamelin)

Unisce alla forza e alla bellezza dei disegni una storia complessa, un’architettura che accresce il senso di straniamento, un bianco e nero e un grande formato che esaltano l’inquietudine delle sue tavole. Aspettiamo i prossimi volumi.
Alberto Sebastiani
(La Repubblica)