giacomo monti

nessuno mi farà del male

17,00

 

168 pagine b/n
17×24, 2011
italiano/inglese, 17 euro
collana jaroslav falta
isbn 9788890497070

 
leggi il PDF d’anteprima

COD: nessuno Categoria:

Descrizione

Giacomo Monti è un autore geniale, è andato un passo più avanti di quanto avevo fatto io. Ha avuto intuizioni sull’Italia contemporanea perfette per una storia.

Gipi

 

Racconti brevi e brevissimi. Camerieri, baristi, puttane, trans, sesso a pagamento: un affresco chirurgico di solitudini e diversità narrate con il desiderio di comprendere lo spazio tra le relazioni umane. Alieni e alienazione per un’analisi spietata dell’umanità del contemporaneo. Da questo libro il film L’ultimo terrestre di Gipi.

 

Nessuno 4
Nessuno 3
Nessuno 2
Nessuno 1

 

Monti mira all’essenzialità, bandisce le dilatazioni inutili e, come i grandi maestri della
scrittura breve, distilla solo ciò che è necessario per descrivere un ambiente, una persona,
un personaggio. Nelle storie più recenti il fantastico invade il quotidiano, e magari
sono proprio i toni della sua normalità che ci spaventano fino a inorridirci, perché ancora
dimostrano l’effimero dell’esistere.
Luca Boschi
(Il Sole 24 ore)

Racconta il mondo di merda in cui viviamo. Lo stile dimesso riflette lo squallore di queste viste, che si perpetuano senza calore. Improvvisamente, però, in queste storie irrompe il fantastico.
Michele R. Serra
(Linus)

Giacomo Monti trasmette l’idea di una congiuntura sociale di bassissimo profilo. Basta guardarsi intorno e vivere la vita reale. L’autore sembra avere molte frecce nel proprio arco di ragioni.
Stefano Taddei
( Il mucchio selvaggio)

In diciotto folgoranti racconti questo trentacinquenne di Cesena narra con grande maturità e precisione solitudini e miserie esistenziali, degrado dei sentimenti, paura del diverso.
Luca Baldazzi
(Stilos)